06 giugno 2006

IL MESTIERE DEL FUMETTIERE

scusate lo sfogo...

3 commenti:

Claudio ha detto...

La risposta é semplice, in Italia si pensa più ad un prodotto d' intrattenimento, più che alla qualità del prodotto stesso. Alla fine quindi bisogna velocizzare la realizzazione di una tavola perché a pari guadagno no ne varrebbe la pena. La tradizione in Italia non molla e se Disney e bonelli vanno bene, tutti gli altri editori fanno Disney e Bonelli. Poi cé la Panini che potrebbe tranquillamente fare moltissimo per gli autori Italiani ma non si apre quasi per niente. Forse preferisce non rischiare, ma così penalizza il mercato e il suo pluralismo. Poi abbiamo la Coconico, la BD, la Free-books, l' Eura etc. tutte piccole/medie case editrici che producono si, ma con mezzi che non permettono all' autore di poterci vivere col mestiere del fumettista. Almeno ché, come dicevo all'inizio, produci tantissimo, si abbassa la qualità e il prodotto diventa di intrattenimento. e' un cane che si morde la coda, bisognerebbe imparare dall'estero e non parlo soltanto della Francia, puntare anche sugli esordienti, studiare nuovi metodi sia di produzione che di distribuzione, anche di divulgazione nei giovani con progetti mirati nelle scuole sensibilizzando i ragazzi a leggere fumetti. Insomma c é bisogno di risollevare il mercato a dosi massicce e non a spizzico e bocconi

Giuseppe ha detto...

Mi trovo completamente daccordo con Claudio. Non facciamo altro che comprare manga per la storia e fumetti americani per i disegni. Qunado qui in Italia potremmo tranquillamente unire le due cose x il semplice fatto che in Italia di talenti ce ne sono eccome! E invece cosa facciamo? Ninete. Tempo fa ho letto un articolo riguardante la bonelli. anche lei non ha saputo sfrutatre il mercato e adesso è nuovamente in crisi. E visto ke il fumetto in italia coincide con la parola bonelli, è in cirsi tutto il mercato. Concludoc on una celebre frase: "Un profeta non è mai ascoltato in patria". Usciamo per evadere.

Melo! ha detto...

usciamo per evadere, ma cosi non cambiera' mai nulla..:( che brutta situazione..